Dal 19 al 30 dicembre 2022 nei quartieri romani Laurentino 38, Tufello e Pigneto avrà luogo In Fest, un festival con eventi teatrali e musicali, accompagnati da percorsi formativi per IN-cludere, IN-contrare, IN-mettere nuove energie e creare un ponte tra arti e territorio, con uno sguardo attento alle nuove generazioni e alle trasformazioni sociali.

Il progetto è realizzato dall’associazione 20Chiavi Teatro con il sostegno del Ministero della Cultura – Direzione generale Spettacolo ed è vincitore dell’Avviso Pubblico Lo spettacolo dal vivo fuori dal Centro – Anno 2022 promosso da Roma Capitale – Dipartimento Attività Culturali. Determinante la sinergia di APS Pontedincontro, APS Rifornimento in volo, CAG il Muretto, CAG Muncraft, IC Bernardini, Biblioteche di Roma, ASL Rm 9, ASL Rm 3, APS Abili Oltre.

In Fest nasce dall’idea di mettere in rete in un’area periferica della città, scuole, adolescenti, cittadini, soggetti fragili e attori territoriali attraverso lo spettacolo dal vivo. Durante le festività natalizie la scena contemporanea verrà raccontata alla comunità mediante una moltitudine di linguaggi accessibili a tutti, in una preziosa occasione di incontro e confronto collettivo.

«Non è semplice trovare una definizione univoca per questa manifestazione – afferma Ferdinando Vaselli, direttore artistico di In Fest – in fondo credo che il termine giusto sia insito nel nome: una festa per incontrare amici, per convogliare delle energie potenti come quelle delle nuove generazioni, dei bambini, dei pazienti psichici, declinandole in una serie di appuntamenti che vedono al centro i linguaggi della scena, dal teatro al rap, dalla musica alle arti performative con l’obiettivo di indagare la complessità del nostro tempo presente, fuori dagli stereotipi che spesso accompagnano il nostro sguardo sulle periferie».

I primi appuntamenti della programmazione saranno rivolti agli allievi dell’Istituto Comprensivo Bernardini. La compagnia Iac Teatro porterà in scena Bestiario, una curiosa raccolta di favole della tradizione popolare, raccontate in un’alternanza di italiano e misteriosi suoni di una lingua antica. (19 dicembre). Presso la Biblioteca Pasolini si svolgerà Babbi Natale della compagnia Divisoperzero, una performance di teatro d’oggetti sul personaggio più conosciuto al mondo, accompagnata da un laboratorio sulla manualità e organizzata con la collaborazione dell’Istituto Comprensivo Via Santi Savarino (20 dicembre). Presenti anche la compagnia Molino d’Arte che incanterà i piccoli alunni con Cappuccetto Rosso, bambina impertinente, una rielaborazione comica della celebre favola (20 dicembre) e la compagnia Nata Teatro con I quattro Musicanti di Brema, una narrazione poco tradizionale a tempo di ̀rock and roll (21 dicembre).

I ragazzi dei Centri di aggregazione giovanile Muncraft e Pontedincontro saranno coinvolti in una performance rap con lo storico gruppo degli Assalti Frontali; attraverso azioni specifiche ideate da Luca Mascini (leader degli assalti ed educatore) i protagonisti esprimeranno le proprie emozioni ma soprattutto la voglia di riconoscersi in un percorso di crescita personale (20 dicembre).

La comunità sarà invece chiamata a partecipare al laboratorio Racconto personale con Mamadou Diakité, progetto teatrale nato nell’estate del 2020 che trae ispirazione dall’esperimento delle human library danesi. (20 dicembre). Previsti inoltre la performance multidisciplinare della compagnia Babel Crew con Sergio Beercock (21 dicembre – CAG Muncraft) e Sopra il cielo di San Basilio, della compagnia 20chiavi Teatro, uno spettacolo sulla cosiddetta “seconda generazione”, nata e cresciuta in Italia in bilico tra tradizione e perdita di identità (21 dicembre – CAG Muncraft).

Da non perdere Altrove – Varietà Tragicomico, l’evento dedicato al Teatro Comico giovedì 22 dicembre al Teatro Centrale Preneste (IV Municipio). Marco Ceccotti, Gioia Salvatori, Daniele Parisi, Claudio Morici, Davide Grillo, Ivan Talarico ed Enoch Marella saranno i protagonisti di una serata che rappresenta anche una dichiarazione di intenti: dopo l’esperienza di Sgombro, il collettivo di artisti storici della formazione torna insieme per annusare dove va il mondo e posizionarsi certamente altrove. Il 29 dicembre andrà in scena anche Mappature Emotive – I Giganti, spettacolo a cura della compagnia 20chiavi Teatro, realizzato con la collaborazione del Dipartimento Salute Mentale ASL Roma 3, nel bellissimo tentativo di portare il testo difficile e complesso di Pirandello nel corpo e nella voce dei pazienti del centro.

Grande attesa per la performance musicale di Cristiano Godano, frontman dei Marlene Kuntz che si esibirà il 29 dicembre, ore 22.00, al Teatro Centrale Preneste (IV Municipio). Il musicista coinvolgerà il pubblico in un’atmosfera intima con l’obiettivo di dar vita a uno spettacolo accogliente e confidenziale, caratterizzato dall’urgenza creativa che da sempre contraddistingue la produzione del cantautore; sarà un viaggio nelle note e nell’anima di Mi ero perso il cuore, un album affascinante e misterioso che ha conquistato la critica e il pubblico. Il festival si concluderà con Laurentino 38 – 30 dicembre 2022, una passeggiata performativa che partirà dalla Biblioteca Laurentina (IX municipio). I partecipanti, tramite cuffie Bluetooth, ascolteranno quattro brevi testi di quattro drammaturghi diversi, ambientati a Laurentino 38 e che accadono proprio il 30 dicembre 2022 (30 dicembre).

Per info e prenotazioni: 392 857 8078 – organizzazioneventichiavi@gmail.com

Ringraziandovi per la preziosa collaborazione, inviamo in allegato i materiali relativi al progetto e restiamo a disposizione per ulteriori informazioni.

Ufficio Stampa Theatron 2.0

Di